AmbienteLandscape DesignPaesaggioPopolari in Paesaggio

For Forest Klagenfurt, il “bosco nello stadio” per riflettere sul significato della natura

The Unending Attraction of Nature è l’intervento artistico temporaneo di Klaus Littmann che ha trasformato il Wörthersee Stadion di Klagenfurt nella più grande installazione artistica dell’Austria in area pubblica, dal 8 settembre al 27 ottobre 2019. Ispirato da The Unending Attraction of Nature, un disegno distopico realizzato dall’artista e architetto austriaco Max Peintner (n. 1937) scoperto da Littmann all’incirca trent’anni fa, FOR FOREST ha portato finalmente quella visione in vita.

Littmann ha inteso mettere in discussione la nostra percezione della natura e interrogarci sul suo futuro ricordandoci che la natura, la cui esistenza così spesso diamo per scontata, potrebbe un giorno ritrovarsi soltanto in appositi spazi riservati, come già è successo con gli animali negli zoo. In extremis (il penultimo giorno di apertura) ho visitato l’allestimento artistico realizzato nello stadio di Klagenfurt in Austria.

Questo affascinante panorama ha stimolato nel pubblico il sorgere di una prospettiva del tutto nuova sulle foreste e sulla loro comprensione.  Un inno al bosco e alla sua perfezione. Nel bosco nulla entra e nulla esce, tutto si trasforma. E’ l’ecosistema per eccellenza che dimostra la perfezione della natura. Tutto è in equilibrio.
Nell’allestimento nulla è stato lasciato al caso: piante di specie diverse e disetanee, il mantello attorno, la radura e persino i tronchi morti a terra: casa e cibo per gli organismi decompositori (la fauna saproxilica) che rimettono in circolo la materia.

Mi sono emozionato vedendo una signora anziana che, con evidenti problemi di deambulazione, è stata accompagnata dai nipoti grazie a uno skateboard. Non mi sono sentito di chiedere il permesso di fotografarla in viso ma avrei dovuto farlo perché mi ha commosso la luce di stupore e meraviglia che aveva negli occhi alla vista del bosco nello stadio. Sembrava una bambina di 9 anni ma era una signora di 90 anni. 9 anni nello spirito, 90 nel corpo. Avessimo noi, molti ragazzi più giovani di me o molti uomini più giovani di lei, lo stesso spirito. Ora che è terminato il periodo di installazione nello stadio (che ritornerà ad essere frequentato dagli sportivi)  la foresta sarà accuratamente risistemata in un sito pubblico nelle vicinanze del Wörthersee Stadion, divenendo così una ‘scultura silvestre’ vivente. Un apposito padiglione, poi, sarà costruito per documentare il progetto sul lungo periodo.

Previous post

22 Novembre: Workshop dedicato alla progettazione del paesaggio

Next post

Perché prevedere e prepararsi ad un’alluvione è così difficile

Alessandro Bedin

Alessandro Bedin

Twitter: @A_Groundskeeper