Ambiente

Bioedilizia e case ecosostenibili: vantaggi a basso impatto ambientale

Le case ecosostenibili e la bioedilizia sono tecniche e principi di frontiera, che permettono di integrare comfort, efficienza energetica e sicurezza con il minimo impatto possibile sull’ambiente.

Si tratta di un concetto relativamente recente, che si sta, finalmente, affermando anche nel nostro Paese, tradizionalmente (purtroppo) poco attento alle tematiche dell’ecologia e dell’efficienza energetica.

A cambiare le carte in tavola sono stati i sempre crescenti costi per il riscaldamento domestico e per la produzione di acqua calda sanitaria, nonché la necessità di muoversi verso nuovi paradigmi di costruzione, che utilizzino materiali di avanguardia non solo a scopo energetico, ma anche per garantire una certa leggerezza resistenza strutturale.

Cosa sono le case ecosostenibili?

Quando parliamo di case ecosostenibili ci riferiamo ad edifici che non solo sono efficienti sotto il profilo energetico, ma che al tempo stesso vengono realizzati utilizzando processi ecologici e a basso impatto ambientale. I processi in questione devono coinvolgere necessariamente anche i materiali che vengono utilizzati per la costruzione.

Per una costruzione che possa definirsi ecosostenibile a 360 gradi, occorre dunque prestare attenzione a:

  • Scelta del sito dove edificare
  • Progettazione dell’edificio
  • Processo di costruzione
  • Manutenzione futura
  • Eventuali ristrutturazioni future
  • Eventuale decostruzione in caso di dismissione
  • Gestione dell’edificio in termini di consumo energetico

Si tratta dunque di un approccio olistico, che non può focalizzarsi soltanto su uno dei fattori che definiscono l’ecosostenibilità della casa.

Ha senso scegliere oggi una casa ecosostenibile?

Ci sono due considerazioni principali di cui tenere conto quando ci trova a compiere la scelta tra una casa classica e una invece che risponda positivamente ai criteri utilizzati per le case ecosostenibili:

  • Motivazioni ambientali: una casa di questo tipo ha un impatto minore sull’ambiente, sia circostante sia a livello globale. Materiali biodegradabili o comunque di facile smaltimento, processi di costruzione congrui e progetti che permettano una facile manutenzione hanno un impatto sull’ambiente immediatamente vicino e anche su quello lontano;
  • Motivazioni economiche: una casa ecosostenibile è tipicamente più efficiente sotto il profilo energetico e dunque permette di spendere molto meno in termini di riscaldamento;

Sono due motivazioni che dovrebbero interessare tutti: la prima ha un ritorno forse meno immediato sulla qualità della nostra vita. Ma è altrettanto vero che bisogna cominciare ad occuparsi subito e nel nostro piccolo dell’emergenza ambientale, per la salute nostra e delle generazioni future.

Quali sono i costi di una costruzione ecosostenibile?

Una casa ecosostenibile potrebbe avere costi maggiori in fase di costruzione. Il costo complessivo di un’abitazione va tuttavia considerato su un lungo lasso di tempo, dato che si dovranno includere nel calcolo anche i costi energetici, di manutenzione e di restauro.

Il risparmio energetico è la voce di maggiore impatto sul breve periodo: con una casa ecosostenibile si può facilmente risparmiare fino al 40% all’anno in termini di riscaldamento, il che significa che si potrà immediatamente cominciare a spendere di meno e rientrare delle spese eventualmente maggiori sostenute in fase di costruzione. Sul lungo periodo poi, aggiungendo anche i ridotti costi di manutenzione, smaltimento e gestione, il risparmio economico è ulteriore.

Quali sono i vantaggi di una casa ecosostenibile?

In senso più ampio, i vantaggi di una casa ecosostenibile prescindono da quelli strettamente economici:

  • Riduce gli sprechi di acqua e di energia
  • Aiuta la conservazione delle risorse naturali
  • Migliora la qualità dell’ambiente in cui vivi
  • Aiuta a proteggere l’ecosistema
  • Migliora la qualità della vita di chi abita la casa
  • Riduce al minimo l’impatto sulle infrastrutture urbane
  • Migliora la salute di chi vive in casa e nelle vicinanze

Scegliere una casa ecosostenibile oggi vuol dire inoltre prepararsi per un futuro nel quale le costruzioni saranno sottoposte a restrizioni legislative sempre più importanti. Invece di intervenire in regime di emergenza per adeguarsi alle nuove normative, con una scelta di bioedilizia sarà possibile avere una casa in linea con gli standard ambientali richiesti.

Possiamo affermare dunque che optare per una casa ecosostenibile sia una scelta saggia, lungimirante ed economicamente vantaggiosa. Meglio muoversi per tempo: oggi abbiamo già la possibilità di procedere in questo senso!

Verde urbano: una panoramica della situazione attuale in Italia
Previous post

Verde urbano: una panoramica dell'attuale situazione in Italia

Next post

ØSTERGRO: l'urban farm sostenibile coltivata su un tetto a Copenaghen

EcoProspettive

EcoProspettive