AmbientePaesaggioPopolari in AmbienteVerde Tecnologico

Le migliori piante contro l’inquinamento urbano

Tutti sanno che le piante svolgono l’importante ruolo di produrre ossigeno e purificare l’aria dalle polveri e dagli inquinanti, ma solo in pochi si chiedono come le piante siano in grado di fornirci questo fondamentale servizio. Diversi studi scientifici negli ultimi decenni hanno tentato, in modi diversi, di quantificare il beneficio pratico che la vegetazione svolge nei confronti dei livelli di inquinamento locale e globale. Alcuni studi dell’Università di Southampton, recentemente, hanno stimato che il verde di Londra rimuove tra le 850 e le 2100 tonnellate di Pm10 all’anno, mentre nel 2010 negli Stati Uniti il beneficio derivante delle foreste del Nord America è stato stimato in 6,8 miliardi di dollari, risparmiati alla comunità dal punto di vista della spesa sanitaria, grazie alla rimozione di  17,4 milioni di tonnellate di gas inquinanti e polveri sottili inquinanti.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

E’ più pericolosa l’anidride carbonica o il Pm10?

Per capire come le piante siano in grado di “purificare” l’aria, innanzitutto bisogna distinguere due diverse tipologie di inquinamento: quello derivante dall’emissione di gas serra o comunque gas nocivi all’ambiente e quello che operano le polveri e i particolati di sostanze pericolose nelle nostre città. I gas inquinanti sono quei fattori che cumulandosi nella nostra atmosfera hanno la capacità di modificare nei lunghi periodi gli equilibri climatici del pianeta, come l’effetto serra, che a causa delle nostra smisurata produzione di CO2, sta facendo innalzare la temperatura dell’intero pianeta. I particolati e le polveri inquinanti presenti nelle nostre città, invece, sono quei fattori che possono incidere direttamente sulla nostra salute e su quella dei nostri cari causando dalle “banali” crisi asmatiche fino al’insorgenza di tumori. Questo secondo tipo di inquinamento è quello su cui la funzione purificatrice delle piante ci può aiutare di più a migliorare la qualità dell’ambiente dove viviamo.

Ma come fanno le piante a purificare l’aria?

Una qualsiasi pianta che svolge le sue normali funzioni vitali purifica l’aria da alcuni gas inquinanti che noi produciamo durante quasi tutte le nostre attività (l’industria, i trasporti, la decomposizione dei rifiuti, la produzione di energia elettrica). Questo è possibile solo perché per compiere la fotosintesi la pianta fissa la CO2 presente in atmosfera in zuccheri diminuendo così la quantità di anidride carbonica presente nell’aria. La ben più importante funzione di filtro che le piante svolgono nei confronti dell’aria invece è
strettamente correlata alla conformazione della foglia
che essendo parte di un essere vivente è circondata da un sottile strato di aria ad alto tasso di umidità che è in grado di catturare le polveri. In molte varietà a foglia larga, inoltre, la pagina inferiore della foglia presenta micro increspature e peluria che sono in grado di immobilizzare particelle come i Pm10 che si accumulano sulla pagina della foglia fino alla prima pioggia che  le dilava portando le sostanze inquinanti a disperdersi nel terreno, diminuendone significativamente la pericolosità.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

I migliori alberi contro l’inquinamento in città

Studiando la conformazione delle foglie delle diverse varietà di alberi che vengono impiegati normalmente in ambito urbano, si è stati in grado di individuare le specie e le varietà migliori di alberi “anti-inquinamento“. Queste possono essere le piante più adatte in situazioni in cui ci si trova a dover fronteggiare forti fonti di inquinamento, come autostrade e zone industriali.

  • Celtis australis

Detto volgarmente Bagolaro, è un albero generalmente solitario che non forma boschi. Non reagisce bene alle forti potature, poiché è una pianta che tollera e riesce a rimarginare bene solo tagli inferiori a 5 cm di diametro.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Tilia cordata – Tilia plathyphyllos

Sono i comuni Tigli che si trovano nelle nostre latitudini, l’unico problema di questa specie è la grande capacità pollonifera che li porta ogni anno a sviluppare molte nuove giovani piante dalla base del tronco. Nel Nord America il corrispettivo di queste piante è Tilia americana.

Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Acer campestre – Acer pseudoplatanus – Acer platanoides

Gli Aceri sono alcune delle piante più comunemente utilizzate nelle alberature cittadine, resistono bene alle potature e agli alti livelli di inquinamento. Per essere funzionali all’utilizzo urbano devono essere allevati in modo che i primi rami comincino ad almeno 2 m di altezza da terra.

Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Platanus

I Platani sono alberi di prima grandezza molto utili nel campo della fitodepurazione, furono le piante più utilizzate da Napoleone per creare le grandi strade alberate.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Quercus ilex

Il Leccio è una pianta molto rustica che in giovane età preferisce il parziale ombreggiamento divenendo così una specie perfetta per le vie con grandi palazzi sempre in ombra.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Ginkgo biloba

Una pianta estremamente antica che può raggiungere dimensioni difficilmente immaginabili, è preferibile l’impiego della forma maschile di questa pianta perché i frutti generati dalla femmina risultano essere maleodoranti anche se commestibili.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Prunus cerasifera – Prunus avium

Sono rispettivamente il Mirabolano e il Ciliegio piante classiche delle nostre latitudini che danno frutti commestibili oltre che abbondanti fioriture e particolari colorazioni delle foglie.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Carpinus betulus

Questa varietà di Carpino dal portamento compatto piramidale è perfetta per creare grandi barriere in grado di filtrare l’aria e smorzare i venti. Nell’architettura classica dei giardini queste piante erano  utilizzate per formare grandi siepi, dette carpinate, che erano in grado di creare luoghi appartati di totale riservatezza.Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Fraxinus ornus – Fraxinus excelsior

Il Frassino è un albero dalla fioritura vistosa e profumata che troviamo molto spesso nei nostri parchi urbani, ha grandi foglie composte che sono in grado di filtrare molto bene l’aria circostante.
Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

  • Morus nigra

Detto comunemente Gelso nero, da frutti commestibili simili di aspetto alle more, è da sempre stato utilizzato per l’alimentazione dei bacchi da seta per cui veniva allevato mediante capitozzature annuali o biennali.
Le migliori piante contro l'inquinamento urbano

Commenti

commenti

Previous post

La storia dei giardini nelle antiche civiltà

Next post

Acqua sprecata, la risorsa del futuro

Alvise Anchel

Alvise Anchel