Agri-culturaColtivazione

Auxina, un fitormone a cui non piace il sole

L’ auxina è un fitormone che esercita una vasta gamma di effetti sullo sviluppo della pianta e sul suo accrescimento. I tessuti delle giovani foglie in via di sviluppo sono uno dei siti della ricca produzione di auxina libera. Le concentrazioni di auxina diminuiscono progressivamente nelle foglie mature e sono relativamente basse nelle foglie senescenti; durante i primi stadi di abscissione fogliare, mediante l’applicazione di auxine, si è in grado di inibire la caduta delle foglie.

La gerarchia delle gemme

Nella maggior parte delle piante superiori
predomina la legge della “dominanza apicale” per la quale l’auxina prodotta dalla
gemma apicale
inibisce l’accrescimento delle gemme laterali e, in alte concentrazioni, può inibire l’accrescimento in relazione alla mancato apporto degli elementi nutritivi.
 Nel caso di perdita della gemma apicale, l’accrescimento della pianta prosegue attraverso lo sviluppo di una o più gemme laterali fino al ristabilimento della dominanza apicale. auxina

Perchè le piante (normalmente) crescono dritte?

Gli accrescimenti in risposta a luce direzionata (fototropismo) o alla gravità (gravitropismo) sono tutti mediati dalle auxine. Secondo la teoria di Cholodny-Went, lo stimolo derivato dall’esposizione alla luce diretta causa l’inibizione delle auxine stesse che rimangono invece attive nelle zone in ombra, continuando a sollecitare la proliferazione cellulare e di conseguenza la crescita della pianta. In questo modo ogni vegetale è naturalmente propenso ad allungare la sua parte terminale in direzione della luce, necessaria per il compimento dei processi fotosintetici.

Come si fanno i frutti senza semi?

L’auxina può agire inducendo la fruttificazione, che a sua volta può scatenare la produzione di auxina endogena da parte di determinati tessuti del frutto, ormone indispensabile per completare il processo di sviluppo. In alcune specie di piante possono essere prodotti dei frutti senza semi naturalmente o mediante trattamento dei fiori non impollinati con auxina. La produzione di frutti senza semi è definita partenocarpia e, in alcune piante, viene indotta attraverso la somministrazione di auxine.

Commenti

commenti

Previous post

Come si sposta l'acqua che perdiamo

Next post

Xeriscaping, il giardino che resiste alla siccità

Alvise Anchel

Alvise Anchel